Cambiando dal tempo di affitto infinito a 8 giorni

Sul nostro server DHCP, il tempo di locazione è attualmente impostato su infinito.

Voglio passare a 8 giorni, ma da quello che capisco i clienti non fare un DHCP rinnovo se hanno un contratto infinito.

  • Tecnica corretta per trovare l'applicazione in versioni 32 e 64 bit di Vista / Windows 7 da CMD.EXE
  • Il numero minimo di porte deve aprire tra solo client Windows e controller di dominio
  • ID evento 4013: "Il server DNS attende per Active Directory Domain Services (AD DS) di segnalare ..."
  • Perché lo strumento Criteri di gruppo presenta una corrispondenza di versione degli oggetti Criteri di gruppo quando la versione di GPO # corrisponde?
  • Re / Installazione di un MSI, ottenendo un errore "non un nome di file corretto"
  • Come distriggersre la presentazione di più moduli (POST) in IIS
  • Una macchina farà l'intera stretta di mano DHCP anche se ha un contratto infinito?

    3 Solutions collect form web for “Cambiando dal tempo di affitto infinito a 8 giorni”

    Quando il computer si avvia, fa l'intera stretta di mano DHCP. E quando scade la metà del tempo di locazione, il client DHCP chiede di rinnovare l'indirizzo IP. E alla fine del tempo di locazione, richiede di nuovo e se non riesce, riavvia l'integer ciclo DHCP e vede se i nuovi server rispondono alla sua richiesta DHCP.

    E se il tempo di locazione è infinito e se il client DHCP non scende, non deve rinnovare, ma se è sceso per un po 'di tempo e avviato, riavvia la stretta di mano DHCP.

    Quindi, per rispondere alla tua domanda, sì, fa l'intera stretta di mano DHCP con il server per get l'indirizzo IP dopo l'avvio.

    Non sono d'accordo con la risposta accettata.

    Un client DHCP con un indirizzo IP per il quale la locazione non è ancora scaduta o non è in fase di rinnovo non esegue il process DORA al riavvio. Il client DHCP chiederà di continuare ad utilizzare il suo indirizzo IP in locazione. Inoltre, un client DHCP che tenta di rinnovare l'indirizzo IP affittato attualmente non esegue il process DORA. Se questo è ciò che tu e Mallik si riferiscono quando si menziona "DHCP handshake", allora è sbagliato.

    Anche se non ho mai visto lo scenario descritto, suppongo che il client DHCP avrebbe ottenuto il nuovo tempo di locazione dell'indirizzo IP al riavvio quando riceve l'ACK dal server alla richiesta di continuare a utilizzare l'indirizzo IP in locazione attualmente in affitto.

    Per un client che non dispone attualmente di un indirizzo IP, il process DHCP è come tale:

    D = Scopri O = Offerta R = Richiesta A = Riconoscimento

    Per un client che ha attualmente un indirizzo IP valido per il quale la locazione non ha ancora scaduto il process è in quanto tale:

    R = Richiesta (per continuare ad utilizzare l'indirizzo IP attualmente in affitto) A = Riconoscimento

    Avviare il computer su un aggiornamento DHCP. Se non si desidera riavviare, è ansible rimbalzare l'interface di networking o chiedere esplicitamente al PC di aggiornare.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.