Cartella pubblica di Exchange 2010 Alta disponibilità o bilanciamento del carico

Abbiamo un setup di server di Exchange 2010 a due nodes con un DAG. Non ho veramente voluto usare le cartelle pubbliche, ma li abbiamo necessari per un'applicazione legacy. Ho creato due database di cartelle pubbliche, uno per each nodo perché non è ansible creare database PF come parte del DAG. Si replicano tra loro. Al momento, ho uno dei database PF selezionati nel DAG come database di cartella pubblica predefinito. Non sembra che tu possa select un failover.

La mia domanda è: C'è un modo per caricare l'equilibrio in questi due database PF? Oppure, se non posso farlo, posso impostarli automaticamente al failover se si scende? Sembra che adesso posso avere solo un database PF su un nodo in uso alla volta, e se quel nodo scende, le cartelle pubbliche scendono pure.

  • Ricevi gli invii e le email ricevuti totali Exchange 2010
  • Come faccio a prevenire l'attacco DOS tramite Outlook Web Access?
  • Perché abbiamo bisogno di elencare i nostri server CAS come SAN nel certificato UCC di Exchange 2010?
  • Problema in remoto gestire Exchange Server 2010
  • Puoi rispondere a each posta elettronica con una "mailbox non è più in servizio"?
  • evento 36887 schannel La seguente avviso fatale è stata ricevuta: 10
  • Qual è il modo migliore per gestire i contatti condivisi tra MS Exchange e iPhones
  • Spostare le e-mail all'interno di cartelle pubbliche senza copiare
  • Imansible accedere alle cartelle pubbliche dopo l'aggiornamento a Exchange 2010
  • 3 Solutions collect form web for “Cartella pubblica di Exchange 2010 Alta disponibilità o bilanciamento del carico”

    Le repliche della cartella pubblica e il database delle cartelle pubbliche predefinite per un server di cassette postali sono due cose diverse.

    L'tree della cartella pubblica è un'entity framework; a livello di organizzazione, indipendente da qualsiasi database fisico; each cartella può avere una o più repliche, che risiedono su diversi server di cassette postali.

    Quando un utente deve effettivamente accedere a un PF, Outlook si connette al database di cartelle pubbliche più vicino che contiene una replica di quella cartella; questo è un process automatizzato e non richiede alcun intervento di utenti o amministratori. Quindi, se each cartella viene replicata a entrambi i server di cassette postali, allora i database delle cartelle pubbliche sono già disponibili : se uno dei server non riesce, i tuoi clienti si connettono automaticamente all'altro.

    Il database delle cartelle pubbliche predefinite è un'impostazione di configuration di each database di cassette postali; specifica a quali utenti del database PF i cui cassette postali risiedono su quel database della cassetta postale cercheranno prima di connettersi per accedere alle cartelle pubbliche e where le nuove cartelle saranno fisicamente create quando vengono create da uno di quegli utenti. Questo in realtà non ha alcuna importnza affatto se tutte le cartelle sono replicate a tutti i server: come ho detto sopra, il failover verrà gestito automaticamente e le cartelle che vengono create su un server verranno replicate molto rapidamente negli altri uno.

    Se i database delle cartelle pubbliche sono stati creati e montati e tutto è replicato in entrambi, non dovresti preoccuparti affatto della loro disponibilità; La replica PF è stata triggers per un bel po ', e è stata molto testata. Tanto, in realtà, che non c'era bisogno di includere i database PF in DAG proprio perché hanno già una ridondanza incorporata.

    Non sono sicuro che sia il caso, i nostri DB di cassette postali sono in un dag e sono altamente disponibili. quando un nodo fallisce le cartelle pubbliche diventano inaccessibili.

    Dobbiamo eseguire di seguito quando il failover? Ho l'installazione di PF su due server in un DAG, quando il server MBX attivo è in discesa, i client (Outlook e OWA) cercano di contattare il server in linea anche in Outlook riavviare.

    Set-MailboxDatabase -PublicFolderDatabase pfserver2010

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.