Come eseguire il proprio gTLD sul mio server DNS?

La mia organizzazione è stata sfruttata per un gTLD e attualmente utilizziamo terze parti (Verisign) per ospitarlo sui loro server DNS. Tuttavia, ci sono due questioni: paghiamo un po 'per quel anno (questo è il problema minore); l'aggiornamento dei dati è … convoluto (anche per i nostri motivi organizzativi).

Tuttavia, abbiamo un sistema DNS abbastanza enorme per i nostri altri domini (non TLD). Ho provato a cercare se è ansible autoverificare gTLD, ma mentre ho trovato alcune informazioni per i nuovi gTLD, non ho per il trasferimento di gTLD esistenti.

  • Domini multipli su Amazon AWS EC2
  • configurare il bind per servire un IP predefinito per le query DNS
  • Registro di wildcard 'A' che annulla record CNAME
  • Come cambia il protocollo DNS da UDP a TCP?
  • Può qualcuno che utilizzi lo stesso server DNS come me dirottare i miei domini?
  • Cambiare il numero di serie DNS in passato
  • Qualcuno può dirmi qualche panoramica / howto / readme, o può parlare solo dall'esperienza?

    EDIT: per avere un punto di riferimento, diciamo che già possiedo un esempio. gTLD. Attualmente è mantenuto sui server DNS Verisign. Voglio essere in grado di mantenerlo sui miei server DNS.

  • lsattr: ioctl non appropriato per il dispositivo Durante la lettura delle bandiere
  • Scopri che process di apache di utilizzo della CPU è in realtà efficace?
  • Impostazione del fuso orario con uno script automatico
  • Dovrebbero i siti web vivere in / var / or / usr / secondo l'uso consigliato?
  • Quali sono i vantaggi del Logical Volume Manager?
  • Avvolgere la session corrente in una session di schermo
  • 2 Solutions collect form web for “Come eseguire il proprio gTLD sul mio server DNS?”

    Håkan è fondamentalmente corretto. Il process di approvazione per il tuo gTLD comprendeva un ampio test tecnico della piattaforma che lo serve, sia per la conformità alle specifiche DNS (sia RFC che specifiche specifiche di gTLD da ICANN), disponibilità mondiale su IPv4 e IPv6, performance delle interfacce di registro (EPP , cioè) e altro ancora. Dato che state usando Verisign, forse non hai notato che questo è accaduto, poiché la loro piattaforma ospita un integer gruppo di TLD e è noto per essere buono (a questo riguardo, alless). Se devi spostare il tuo gTLD su una piattaforma completamente nuova, sospetto che ICANN voglia che i test siano ripetuti. Raccommand vivamente di contattare direttamente ICANN e chiedere come gestire questo.

    [Nota: conosco queste cose perché sono stato coinvolto nella creazione della piattaforma di test tecnico per l'attuale serie di nuovi gTLD e ho scritto personalmente la maggior parte dei test di conformità ai standard DNS.]

    Non ho esperienza personale con l'operazione di un nuovo gTLD ma la risposta deve certamente essere che è ansible gestire i propri nameserver (e altri servizi). Penso che la questione sia piuttosto "a quale costo", al quale non ho una risposta diretta.

    I requisiti tecnici di IANA per i server di nomi sembrano essere una semplice base tecnica di base, praticamente praticamente normale per qualsiasi dominio. (Ovviamente dovresti ancora rivedervi.)

    Fare modifiche a una delegazione gTLD sembra anche relativamente semplice, IANA ha informazioni su come gestire una delegazione facilmente disponibile e un'interface di gestione basata sul web.

    Tuttavia, la navigazione attraverso la Guida per il richiedente del nuovo gTLD sembra che durante il process di candidatura hai fornito a IANA la documentazione su come agirerai conformsmente alle proprie politiche, un buon pezzo che sembra essere in merito all'operazione tecnica del registro di gTLD e servizi di nameserver (presumibilmente risposto, alless in qualche misura, sulla base dell'utilizzo da parte di questi servizi esterni che si desidera sostituire).
    Sembra che sia prudente esaminare la propria applicazione e gli accordi che hai inserito con IANA per valutare l'impatto di tali modifiche pianificate quando si tratta di rispettare la politica e gli eventuali requisiti tecnici aggiuntivi richiesti.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.