Come i led HDD attivi su HP MDS 600 / HP D6000?

Ho un arrays di storage HP D6000 (a volte chiamato MDS 600), HP DL380p G8 con un adattatore SAS LSI 9207-8e.

Quando sono in OmniOS (Solaris 10 fork), posso ad esempio dd su uno dei dischi, ma non vedo il flash HDD guidato. Nella parte anteriore dell'alloggiamento di memorizzazione sono i led HDD con numbers,

  • Come verificare se il server è NUMA abilitato?
  • L'utilità HP ILO per Ubuntu - hponcfg non riesce a causa del pacchetto hp-ilo mancante
  • Impostazione del server per l'archiviazione delle immagini
  • Archiviazione di profilo di Active Directory su ZFS
  • HP SmartArray P400: Come riparare l'unità logica non funzionante?
  • Installazione di Hyper-V
  • immettere qui la descrizione dell'immagine

    e non si accendono mai. Sospetto che dovrebbero essere verde secondo il manuale :

     Green: The drive is online, but is not currently active. Off: The drive is offline, a spare, or not configured as part of an arrays. 

    Se entrerò nell'installazione di LSI, allora posso get il numero e l'HDD per illuminare utilizzando la function di prova.

    Domanda

    Cosa significa il messaggio offline sopra e come li attivo, in modo da poter utilizzare i dischi come JBOD per ZFS?

    One Solution collect form web for “Come i led HDD attivi su HP MDS 600 / HP D6000?”

    Vorresti esaminare l'implementazione di alcuni comandi SES. SES sta per SCSI Enclosure Services ed è il protocollo utilizzato dalle casse di memory JBOD esterne per segnalare la salute e fare cose come illuminare i LED a disco. Nexenta ha sesctl , ma ci sono altre opzioni di terze parti come SmartMon-UX .

    Sei in realtà utilizzando un vero Solaris o un derivato basato su ZFS? Le soluzioni dell'appliance (Nexenta, QuantaStor, ecc.) Hanno già questo supporto.

    Esempio di layout di NexentaStor JBOD qui sotto:

    immettere qui la descrizione dell'immagine

    Edit:

    Probabilmente non sarai in grado di lavorare con la combinazione OS / controller / enclosure. Prestare attenzione al monitoraggio delle piscine di disco effettive e all'etichetta delle unità (con le ultime cifre WWN) nel caso in cui sia necessario sostituire un disco.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.