Monitorare lo stato dei client VPN

C'è una soluzione migliore rispetto a ping -t per lo stato di monitoraggio di alcuni client VPN.

Ho impostato il router FreeBSD con l'indirizzo IP pubblico fisso per accettare le connessioni VPN in entrata PPTP. I chiamanti sono alcuni semplici router con connessioni ADSL e un indirizzo IP dinamico.

  • Come aprire un'interface su un router di netscreen
  • Replica transazionale di SQL Server 2008 R2 su VPN
  • È ansible applicare una politica di gruppo solo a determinati computer / gruppi di computer?
  • VirtualBox: L'adattatore Ethernet non viene più visualizzato nel mio ospite ospite
  • Sisthemes creativi IP / subnet / dns
  • Netbooting TUTTI i tipi di OS
  • Quando il chiamante VPN ottiene la connessione ha ottenuto IP adder locali che posso ping dalla mia postazione di lavoro di Windows e anche da router FreeBSD, gli indirizzi IP sono sempre gli stessi per l'ID chiamante specifico.

    Ora vorrei controllare ciò che accade con i chiamanti, sono connessi, ricevere notifica quando un host è irraggiungibile e di avere il log quando sono connessi e quando hanno goduto, per quanto tempo sono connessi e cose del genere. Quindi posso eseguire il debug di chiamanti VPN e vedere perché qualcuno dei chiamanti perdere le connessioni e per quanto tempo non sono attenti a poterli pingare.

    2 Solutions collect form web for “Monitorare lo stato dei client VPN”

    È ansible impostare un servizio di monitoraggio come Nagios .

    Sarebbe ancora basandosi sulla risposta ping per sapere se sono in esecuzione o less (a less che non avevi un modo alternativo di controllo, ad esempio una richiesta SNMP per il server / router VPN).

    Tuttavia, non l'avresti eseguito a mano, sarebbe automatizzato e ti darà un record di quando i ping non sono riusciti e quando sono riusciti.

    Se dovrebbero essere collegati tutto il giorno 9-5, puoi anche impostare le notifiche per inviarle via email solo durante il periodo 9-5 se sono disconnesse, quindi non dovresti guardarlo, ma basta avvisare se qualcuno perde la connessione.

    EDIT:
    Come un modo più semplice per configurare i vari host, servizi, dependencies, ecc in nagios check out NConf . Avevo gestito un server nagios che controllava un buon 50+ host che modifica tutti i file tramite la row di command e poi si è commutato all'uso di NConf quando si distribuisce un nuovo server nagios. Hai un sacco di potenza e opzioni con NConf senza perdere nulla di qualsiasi cosa dall'accesso alla row di command.

    Se ricordo bene, quando utilizzava il software VINCON TINC, ha permesso all'utente di eseguire un file bash quando la connessione è salita e in giù, che ti permetterà di scrivere in un file di text / database in bash, quale software stai usando per il vpn e hai esaminato questo metodo?

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.