PXE Boot – Server Linux e client OpenBSD

Ho una vecchia macchina qui che sto cercando di configurare come client senza disco che esegue OpenBSD, che inizia dalla macchina fedora 10.

Ho installato tftp e dhcp e entrambi sembrano essere corretti, ma il client solo timesout cercando di caricare il pxeboot.

  • Come proteggere NFS in ambienti di client non attendibili
  • Qual è lo standard de facto per l'esecuzione di un server node.js nella produzione?
  • Montare una partizione ext4 su Mac OS X
  • Aggiornare più server Debian in una sola volta
  • Ubuntu / Linux: come sono i parametri di avvio tipicamente definiti per gli script di avvio (sysvinit)?
  • VPS performance molto scarse: il mio problema o l'ospite?
  • # /etc/xinetd.d/tftp service tftp { disable = no socket_type = dgram protocol = udp wait = yes user = root server = /usr/sbin/in.tftpd server_args = -s /tftpboot -vv per_source = 11 cps = 100 2 flags = IPv4 } [root@blueblock ~]# ls -la /tftpboot/ total 12100 drwxrwxrwx 2 root root 4096 2009-07-25 03:12 . drwxr-xr-x 26 root root 4096 2009-07-25 02:41 .. -rwxrwxrwx 1 root root 6696212 2009-02-28 22:41 bsd -rw-r--r-- 1 root root 5592688 2009-02-28 22:41 bsd.rd -rwxrwxrwx 1 root root 53276 2009-02-28 22:41 pxeboot # /etc/dhcpd.conf host longshot { hardware ethernet 00:0b:db:07:83:35; fixed-address 10.0.2.21; next-server 10.0.2.5; option root-path "/tftpboot/"; filename "pxeboot"; } 

    Posso collegarmi al server tftp da altre macchine della networking e get con successo il file pxeboot.

    Il client sta ottenendo le impostazioni di indirizzo IP appropriate e posso vederlo connettersi al server tftp.

     Jul 25 04:11:51 localhost dhcpd: DHCPDISCOVER from 00:0b:db:07:83:35 via eth0 Jul 25 04:11:51 localhost dhcpd: DHCPOFFER on 10.0.2.21 to 00:0b:db:07:83:35 via eth0 Jul 25 04:11:53 localhost dhcpd: DHCPREQUEST for 10.0.2.21 (10.0.2.5) from 00:0b:db:07:83:35 via eth0 Jul 25 04:11:53 localhost dhcpd: DHCPACK on 10.0.2.21 to 00:0b:db:07:83:35 via eth0 Jul 25 04:11:53 localhost in.tftpd[1457]: RRQ from 10.0.2.21 filename pxeboot Jul 25 04:11:53 localhost in.tftpd[1457]: tftp: client does not accept options Jul 25 04:11:53 localhost in.tftpd[1458]: RRQ from 10.0.2.21 filename pxeboot 

    C'è qualcosa di semplice che ho perso qui? O c'è qualcos'altro che posso fare per provare a diagnosticare il problema.


    Modifica: ho messo i file pxeboot e bsd su una macchina openbsd che ho avuto e ho cambiato il server successivo all'indirizzo ipaddress di questa macchina, abilitato è il server tftp e il client è stato avviato per la prima volta.

    6 Solutions collect form web for “PXE Boot – Server Linux e client OpenBSD”

    La prima cosa che ho scoperto è che stai utilizzando "-s / tftpboot" in xinetd.conf e aggiungendo l'opzione "root-path" di dhcpd.conf. Impostando l'opzione "-s" per tftpd significa che è la directory "/" come visto per il client tftp. Quindi il tuo dhcpd.conf deve avere solo "filename / pxeboot", senza l'opzione root-path.

    Da "uomo tftpd":

     -s Change root directory on startup. This means the remote host does not need to pass along the directory as part of the transfer, and may add security. When -s is specified, exactly one directory should be specified on the command line. The use of this option is recommended for security as well as compatibility with some boot ROMs which cannot be easily made to include a directory name in its request. 

    Katriel ha già dato la risposta che avrei dato, quindi darò un consiglio più generico invece …

    NOTA: questo non risponde alla tua domanda originale (ottenendo il client pxe per l'avvio), indirizza cosa fare dopo che è stato risolto il problema.

    consiglio vivamente di utilizzare gpxelinux.0 dal progetto syslinux anziché dal programma pxeboot che stai utilizzando (che è probabilmente una vecchia versione di syslinux 'programma pxelinux comunque).

    non essere ingannato dal nome, gpxelinux.0 è un programma generico di avvio PXE che può essere utilizzato per avviare qualsiasi sistema operativo. Lo uso per avviare linux, windows, clonezilla e varie immagini di floppy e CD (per lo più immagini MS-DOS / Freedos con qualche aggiornamento del firmware su un floppy – che sconfigge l'incubo di bruciare un aggiornamento su CD o floppy e portndolo in giro ad each macchina).

    Uno dei maggiori vantaggi di gpxelinux.0 rispetto agli altri programmi di avvio di pxe è che comprende più di un solo protocollo tftp, in modo da poterlo recuperare kernel, initramf e altri file system compressi e tutto il resto da http o ftp piuttosto che tftp. questo è un LOTTO più veloce e, per la mia esperienza, un LOTTO più affidabile. hai ancora bisogno di un server tftp, perché il file gpxelinux.0 effettivo e il file cfg predefinito devono ancora essere serviti da tftp.

    comprende anche una comoda opzione di row di command che consente di ignorare manualmente le opzioni di avvio (simile a quello che si può fare con grub).

    solo passare a http per le immagini di avvio quasi eliminato i problemi di avvio netto che avevo (tutti ma alcuni dettagli di configuration minori come path / nome file)

    La prima cosa che vorrei provare è tcpdump il traffico tftp, per vedere se il trasferimento è in realtà completando con successo; se è, quindi presumibilmente il client non gradisce il file pxeboot – è danneggiato, l'architettura sbagliata o altrimenti non idonea.

    Date un'occhiata al modo che ho scritto diversi anni fa. Anche se non descrive l'avvio di BSD, descrive l'integer process in un bel po 'di dettaglio. Forse questo ti aiuta a scoprire cosa è andato storto.

    Creo il server netkit tftp , e questa volta ho lavorato per la prima volta con il mio file pxeboot.

    Questo server tftp è confezionato come tftpd su debian / ubuntu, ma non sembra essere confezionato per fedora, che utilizza il server tftp-hpa.


    Questa è la configuration di funzionamento che ho usato per avviare il sistema.

     #/etc/xinetd.d/tftp service tftp { disable = no socket_type = dgram protocol = udp wait = yes user = root server = /usr/local/sbin/in.tftpd per_source = 11 cps = 100 2 flags = IPv4 } #/etc/dhcpd.conf host longshot { hardware ethernet 00:0b:db:07:83:35; fixed-address 10.0.2.21; next-server 10.0.2.5; filename "pxeboot"; } 

    Poiché questo era un client dissipato, avevo bisogno di bootparams e rarpd in modo che il kernel potrebbe utilizzare il filesystem su nfs. Non è necessario avviare il kernel ramdisk (bsd.rd).

     #/etc/bootparams longshot root=10.0.2.5:/export/longshot/root swap=10.0.2.5:/export/longshot/swap 10.0.2.21 root=10.0.2.5:/export/longshot/root swap=10.0.2.5:/export/longshot/swap #/etc/sysconfig/rarpd OPTIONS="-e" INTERFACE="eth0" # /etc/ethers 00:0b:db:07:83:35 10.0.2.21 # /etc/exports /export/longshot 10.0.2.0/255.255.255.0(rw,no_root_squash,sync) 

    quali sono i contenuti di /tftpboot/pxeboot/pxeboot.cfg/default o equivalente? questo deve contenere informazioni sul kernel e initrd.img e talvolta anche sulla scheda di networking in uso

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.